Prestazioni di esodo, nuove precisazioni dall’INPS

Pubblicato il


Prestazioni di esodo, nuove precisazioni dall’INPS

I lavoratori che abbiano fatto domanda di pensionamento, attraverso il servizio online “Prestazioni di esodo dei Fondi di solidarietà e accompagnamento alla pensione”, ai sensi dell’art. 4 della L. n. 92/2012, si precisa che la piattaforma non permette la compilazione delle domande telematiche, prima che sia stato approvato e validato il relativo piano di esodo attraverso la registrazione dei dati relativi della fideiussione e al provvedimento di accettazione della stessa.

Ne dà notizia l’INPS, con il messaggio n. 3035 del 3 agosto 2020, fornendo alcune precisazioni sulle funzionalità del servizio “Prestazioni di esodo” in merito alle modalità d’invio delle domande telematiche e all’inserimento dei dati per il calcolo della contribuzione correlata.

Prestazioni di esodo, pagamento onere in unica soluzione

Nei casi di richiesta da parte delle aziende esodanti di modalità di pagamento dell’onere in unica soluzione – in alternativa alla presentazione della fideiussione bancaria e unicamente per i piani di esodo formati da un ristretto numero di dipendenti – le domande possono essere presentate online, solo a seguito di registrazione dei dati relativi alla conferma di incasso, da parte della Struttura territorialmente competente, del corretto pagamento dell’onere versato in unica soluzione dall’azienda esodante, relativamente agli importi dovuti, distintamente, per l’ammontare complessivo delle prestazioni di esodo e della relativa contribuzione correlata.

Prestazioni di esodo, calcolo della contribuzione correlata

Infine, l’INPS comunica che – a decorrere dal 1° agosto 2020 – nella nuova versione del portale internet, è data la possibilità ai datori di lavoro di inserire autonomamente i dati che la piattaforma utilizzerà per il calcolo della contribuzione correlata.

Tali dati possono essere inseriti in modo puntuale o massivamente tramite file (in formato “CSV”). In particolare, l’attuale pagina di “Certificazione dei lavoratori” mette a disposizione le funzioni per inserire i dati relativi a “Importo ultimi 48 mesi“ e “Settimane ultimi 48 mesi” che sono utilizzati dalla piattaforma per il calcolo della contribuzione correlata.

Allegati Anche in
  • edotto.com – Edicola del 21 luglio 2020 - Fondi di solidarietà e accompagnamento alla pensione, modalità di versamento – Redazione Edotto