Privacy: ricorsi incompatibili, via al reclamo Ue

Privacy: ricorsi incompatibili, via al reclamo Ue

In attesa che venga definitivamente approvato lo schema di decreto legislativo di adeguamento del quadro normativo nazionale alle disposizioni del nuovo Regolamento europeo in materia di privacy, le disposizioni del Codice in materia di trattamento dei dati personali (Decreto legislativo n. 196/2003), relative alla procedura dei ricorsi, saranno disapplicate.

E’ quanto deciso dal Garante per la Privacy con deliberazione n. 374 del 31 maggio 2018.

Disposizioni sui ricorsi incompatibili, da disapplicare

Le previsioni sui ricorsi contenute nel Codice del 2003 – viene sottolineato nella delibera – sono, infatti, da ritenere incompatibili con il GDPR.

In particolare, L’Autority ha rilevato che la procedura introdotta dal Regolamento europeo con riferimento alla possibilità di presentare “reclamo” innanzi all’autorità di controllo, renderebbe per diversi aspetti “incompatibile la procedura dei “ricorsi” disciplinati agli artt. 145 ss. del Codice”. Questo, a partire dal meccanismo di cooperazione con le altre autorità europee previsto nel Regolamento.

Per tali motivi, il Garante provvederà alla disapplicazione delle disposizioni sui ricorsi, facendo riferimento alle disposizioni di cui agli articoli 77 e seguenti del Regolamento (UE) 2016/679 che disciplinano il reclamo.

Reclamo: modello e istruzioni dal Garante privacy

Così, ai sensi di queste ultime previsioni, gli interessati che lamentino una violazione della disciplina in materia di protezione dei dati personali, potranno proporre reclamo all'autorità di controllo.

A tal proposito, il Garante privacy ha messo a disposizione, sul proprio sito istituzionale, un modello di reclamo ex articolo 77 del regolamento UE, fornendo anche le istruzioni per inoltrarlo.

Il reclamo potrà essere sottoscritto direttamente dall'interessato oppure, per suo conto, da un avvocato, un procuratore, un organismo, un'organizzazione o un'associazione senza scopo di lucro; ipotesi, queste ultime, per le quali è necessario conferire apposita procura da depositare presso l'Autority insieme a tutta la documentazione utile.

Allegati

DirittoProtezione dei dati personali (Privacy)Diritto Internazionale