Unioncamere. Deposito dei bilanci al Registro imprese, Manuale operativo 2018

Pubblicato il



Unioncamere. Deposito dei bilanci al Registro imprese, Manuale operativo 2018

Unioncamere pubblica il "Manuale operativo per il DEPOSITO BILANCI al registro delle imprese - Campagna bilanci 2018", versione del 23 febbraio 2018, volto a facilitare le società e i professionisti nell’adempimento dell’obbligo di deposito del bilancio oltre che a creare linee guida uniformi di comportamento su scala nazionale.

La guida, che indica le modalità di compilazione della modulistica elettronica e di deposito telematico dei Bilanci e degli Elenchi Soci nel 2018, si può scaricare dal sito www.unioncamere.gov.it o dal portale www.registroimprese.it.

Unioncamere ricorda che l’obbligo del deposito in formato XBRL dei bilanci per le società di capitali e cooperative è in vigore dal 2010, come previsto dal Decreto del Presidente del Consiglio dei ministri della Repubblica Italiana del 10 dicembre 2008 (Gazzetta Ufficiale n. 304 del 31 dicembre 2008).

Tra le novità, la dichiarazione di carattere non finanziario

Sono due le novità illustrate nella guida:

  • il cambio della tassonomia per la codifica dei conti annuali e consolidati in formato XBRL;
  • il nuovo adempimento della dichiarazione di carattere non finanziario per Enti di Interesse Pubblico e Gruppi di grandi dimensioni (ex D.Lgs. 254/2016, in materia ambientale, sociale, attività del personale, rispetto dei diritti umani e lotta alla corruzione sia attiva che passiva).

Nuova tassonomia

La nuova tassonomia da utilizzare per la formazione delle istanze XBRL per il 2018 è la versione “2017-07-06”, secondo la comunicazione del Ministero dello Sviluppo Economico pubblicata in Gazzetta Ufficiale n. 30 del 6 febbraio 2018.

La nuova tassonomia, spiega il documento, è disponibile e scaricabile sul sito dell’Agenzia per l’Italia Digitale (http://www.agid.gov.it/sites/default/files/regole_tecniche/2017-07-06.zip) e sul sito di XBRL Italia (http://it.xbrl.org/xbrl-italia/tassonomie/bilanci-principi-contabili-italiani/).

La versione di tassonomia 2017-07-06 entra in vigore da gennaio 2018 per gli esercizi chiusi dal 31-12-2017 e dovrà essere utilizzata obbligatoriamente dal 01-03-2018, per le istanze di deposito presentate da tale data, come riportato nel sito di XBRL Italia.

Fino a tale data saranno accettati anche i bilanci predisposti con la tassonomia precedente, 2016-11-14.

Tutti i bilanci relativi ad esercizi con inizio in data anteriore al 1/1/2016 (ante D.Lgs n. 139/2015) potranno avvalersi della tassonomia 2015-12-14 che sarà mantenuta in vigore per assicurarne la coerenza alla normativa, mentre le precedenti versioni di tassonomia (2009-02-16, 2011-01-04, 2014-11-17) saranno contestualmente dismesse.

Le tassonomie sono in generale sviluppate secondo criteri di completamento e affinamento progressivo, quindi la versione 2015-12-14 contiene tutte le voci di bilancio presenti nelle tassonomie precedenti, e pertanto è utilizzabile per ogni annualità di bilanci con data di inizio esercizio anteriore al 1-1-2016.

Le versioni di tassonomia più recenti (2016-11-14 e 2017-07-06) saranno comunque accettate per redigere qualsiasi bilancio pregresso.

Allegati Anche in
  • eDotto.com - Edicola del 12 gennaio 2018 - XBRL Italia e CNDCEC-Unioncamere snelliscono riducendo a due le tassonomie - A. Lupoi