Diritto Amministrativo

Il silenzio-assenso parte a due marce

14/05/2005 L'articolo 3 del decreto sviluppo e competitività modifica il contenuto dell'articolo 19 della Legge n. 241/1990, prevedendo tempi certi per l'esito alle domande rivolte alle Pubbliche amministrazioni e, nei settori ai quali si applica la Dia, stabilendo che il silenzio dell'amministrazione ad un'istanza presentata da un privato equivalga ad assenso con il solo decorso di 90 giorni.
Diritto AmministrativoDiritto

In studio arriva l'e-mail sicura

10/05/2005 Il prossimo 13 maggio entrerà in vigore il Dpr n. 68/2005, che avvia la fase della posta elettronica certificata (Pec), destinata a rivoluzionare il mondo delle imprese e quello dei professionisti. I costi dell'impiego di questo nuovo strumento informatico sono esigui: per qualche decina di euro l'anno chiunque, tramite Internet, potrà inviare e.mail raccomandate ed effettuare notificazioni di documenti informatici validati attraverso l'apposizione della firma digitale.
Diritto AmministrativoDiritto

E-mail con valore legale: sarà come una raccomandata

29/04/2005 Viene pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 97 di ieri, 28 aprile 2005, il Dpr n. 68 dell'11 febbraio 2005 con oggetto la posta elettronica certificata. Il provvedimento dà valore legale all'invio di documenti per mezzo di posta elettronica certificata. Le e-mail certificate avranno, d'ora in avanti, identico valore di una notificazione a mezzo posta, che di norma viene eseguita tramite raccomandata con avviso di ricevimento. Sono ancora da definire taluni aspetti tecnici legati alle nuove...
Diritto AmministrativoDiritto

Fallito il condono ambientale

21/02/2005 Un numero esiguo di soggetti ha usufruito dell’istanza di sanatoria degli abusi commessi fino al 30 settembre 2004, probabilmente in conseguenza della difficoltà d’interpretazione dell’articolo 1 della legge n. 308/2004, che non è chiaro sugli effetti amministrativi degli abusi condonati nel senso del costante rischio, anche a regolarizzazione dell’opera abusiva avvenuta, del suo abbattimento.
ImmobiliFiscoDiritto Amministrativo

Condono edilizio, Regioni respinte

12/02/2005 La Corte Costituzionale, con le sentenze 72 e 73 del 19 febbraio 2005, si è soffermata sulla portata del condono edilizio, chiudendo così una contrapposizione iniziata nei primi mesi del 2004. I giudici, in particolare, hanno confermato la competenza dello Stato nell'individuazione di costruzioni suscettibili di un provvedimento di sanatoria. Inoltre, la stessa Corte ha precisato che, perchè ci sia conflitto di attribuzioni fra Stato e Regioni, è necessario che l'atto impugnato sia idoneo a...
ImmobiliFiscoDiritto Amministrativo

E-mail come una raccomandata

29/01/2005 Il Dpr approvato ieri dal Consiglio dei ministri, che diverrà operativo con la pubblicazione sulla “Gazzetta Ufficiale”, prevede che parte delle mail giornalmente inviate potranno essere “protette” se si utilizza lo strumento della posta elettronica certificata, che attribuisce a quei documenti valore legale, cioè la stessa importanza che ha una raccomandata. L’e-mail certificata ha sicuramente dei vantaggi, in quanto consente di risparmiare tempo e denaro. Il provvedimento in esame ribadisce la...
Diritto AmministrativoDiritto

Meno spazio all'annullamento per vizi formali

28/01/2005 La Legge 241/90 sulla trasparenza amministrativa è stata approvata definitivamente dalla Camera in data 26 novembre 2004. Le novità più importanti riguardano: l'impossibilità di far annullare gli atti amministrativi per vizi procedurali o formali, qualora il contenuto rimanga comunque invariato; la possibilità, per i cittadini, di ottenere un indennizzo ogni qual volta sia revocata una concessione, un'autorizzazione o altri atti che instaurino rapporti di durata prolungata ed, infine, l'obbligo...
Diritto AmministrativoDiritto

Condono ambientale, abuso da valutare

22/01/2005 I contribuenti che intendono aderire al condono ambientale previsto dalla legge 15 dicembre 2004, n. 308, per gli abusi commessi in zone a vincolo paesaggistico, sono tenuti alla presentazione, entro il 31 gennaio, di un’istanza di sanatoria. Il condono ambientale impone una valutazione dei limiti di sanabilità, derivanti da un giudizio sulla compatibilità delle tipologie edilizie e dei materiali utilizzati, rispetto al contesto paesaggistico.
ImmobiliFiscoDiritto Amministrativo