Diritto Civile

Il conto dell'ex non è “familiare”

eDotto | 08/11/2008 Il Tribunale di Milano ha assolto un uomo dall'accusa di violazione degli obblighi di assistenza familiare ritenendo che la somma prelevata dalla moglie, prima dello scioglimento del matrimonio, dal conto del marito, fosse di pertinenza dello stesso e, pertanto, idonea a compensare il successivo mancato versamento dell'assegno mensile. Secondo il giudice milanese, in particolare, poiché la moglie era casalinga e lo stipendio dell'uomo era l'unica fonte di reddito, i soldi depositati sul conto...
Diritto CivileDiritto

L’opzione rende il trust opaco

eDotto | 07/11/2008 Se il trustee ha la facoltà di decidere “se, quando, in che misura o a chi attribuire il reddito del trust”, ciò impedisce la tassazione per trasparenza, in capo ai beneficiari, dei redditi conseguiti dal trust e determina la tassazione di tali redditi in capo al trust stesso. Cioè, l’opzione non può far considerare il trust trasparente, bensì opaco. Lo precisa l’agenzia delle Entrate, con la risoluzione n. 425/E del 6 novembre 2008. A seguito di una richiesta di spiegazioni da parte di un...
Diritto CivileDiritto

Coppie di fatto, bonus vincolato alla residenza

eDotto | 07/11/2008 La Cassazione, con sentenza n. 26543 del 5 novembre 2008, non negando la rilevanza del rapporto more uxorio ai fini fiscali, ha precisato come non sia possibile, per il convivente, detrarre le spese affrontate per ristrutturare la casa della compagna se lo stesso non era formalmente residente in quell'abitazione, sin dalla data di inizio dei lavori. I giudici di legittimità, in particolare, muovendo dal presupposto che la posizione del convivente sarebbe assimilabile a quella del coniuge, ha...
FiscoDiritto CivileDiritto

Ammesse al concordato famiglie e persone fisiche

eDotto | 05/11/2008 Viene discusso, oggi, in Senato, commissione Giustizia, un disegno di legge che, per ridurre le conseguenze del sovraindebitamento delle famiglie e permettere la ristrutturazione dei debiti familiari, promuove l'accesso delle famiglie e delle persone fisiche all'istituto di diritto fallimentare del concordato. Il progetto, che vede l'interesse di maggioranza e opposizione, si rivolge a persone fisiche insolventi che non sono nelle condizioni di poter far fronte alle obbligazioni assunte coi...
Diritto CivileDirittoFunzioni giudiziarieDiritto fallimentare

Preliminari, attenzione alla prelazione

eDotto | 05/11/2008 La Cassazione, con una sentenza di quest'anno, la n. 5502, ha precisato che, poiché con la stipula di un contratto preliminare di vendita di un immobile locato è chiaramente manifesto l'intento di vendere del locatore, è da questo momento che sorge, a carico dello stesso, l'obbligo della comunicazione al conduttore, ai sensi dell'art. 38 della legge n. 392 del 1978, da eseguirsi con atto notificato contenente tutte le indicazioni sulle condizioni di vendita; e ciò anche se, in base alle...
ImmobiliFiscoDiritto CivileDiritto

Adozioni, non basta il legame di sangue

eDotto | 04/11/2008 La Corte di cassazione, con la sentenza n. 26371 del 31 ottobre 2008, ha precisato che, in materia di adozione, non è sufficiente la disponibilità, mostrata da uno dei parenti entro il quarto grado, ad occuparsi del minore per escludere lo stato di adottabilità dello stesso poiché, in ogni caso, il giudice deve valutare in concreto la serietà dell'intento manifestato dalla parente attraverso elementi oggettivi che la rendano credibile.
Diritto CivileDiritto

Processo difficile? Sconto sulla Pinto

eDotto | 03/11/2008 Con sentenza n. 24390 del 2008, la Cassazione ha accolto il ricorso presentato dal ministero della Giustizia contro una decisione di merito con la quale non era stata considerata parzialmente ragionevole la lunga durata di un processo per falsa testimonianza, stante la complessità delle indagini relative ad un fatto di grande rilevanza come la strage di Ustica. Nel confermare l'entità del risarcimento dei danni patrimoniali sofferti dal Colonnello che aveva subito l'accusa di specie, poi...
Diritto CivileDiritto

Danno esistenziale su “presunzioni”

eDotto | 03/11/2008 La Cassazione, con pronuncia n. 25754 del 24 ottobre 2008, ha precisato che, in tema di risarcimento danni per demansionamento e dequalificazione, mentre il danno biologico deve essere accertato dal medico, il danno esistenziale va dimostrato in giudizio con tutti i mezzi consentiti dall'ordinamento e, in particolare, facendo riferimento alla prova per presunzioni che consente di risalire all'esistenza del danno facendo ricorso alle nozioni generali derivanti dall'esperienza.
Diritto CivileDirittoLavoroLavoro subordinatoContenzioso

Chi decide sullo status di rifugiato

eDotto | 03/11/2008 Con sentenza n. 237/08, il Tribunale di Torino si è occupato dell'individuazione del foro territorialmente competente per l'accertamento dello status di rifugiato, statuendo che, non essendo sempre opportuno considerare il luogo in cui è sorto l'interesse del titolare (che spesso si trova senza fissa dimora o domicilio), si deve fare riferimento, ove contraddittore sia l'Amministrazione centrale dello Stato, al foro generale della parte convenuta.
Diritto CivileDirittoDiritto Amministrativo

Servitù sul fondo senza usucapione

eDotto | 03/11/2008 Il Giudice unico del Tribunale di Bologna, con ordinanza n. 70/08, ha affermato che la domanda di servitù di presa d'acqua dal fondo del vicino non può acquistarsi per usucapione, salvo che sia accompagnata da opere visibili e permanenti necessarie al suo esercizio.
Diritto CivileDiritto