Diritto Civile

Incidenti, il vigile paga i danni

eDotto | 15/10/2008 La Corte dei Conti, sezione Veneto, con sentenza n. 968 del 19 settembre scorso, ha condannato un operatore di polizia al risarcimento dei danni subiti dall'amministrazione comunale per la riparazione del mezzo di servizio che, a causa della guida imprudente del poliziotto, era stato gravemente danneggiato per la collisione con altra autovettura. Nella decisione viene precisato che, nonostante l'art. 177 C.d.S. consenta alla polizia di derogare ai divieti ed alle limitazioni previste in materia...
Diritto CivileDirittoDiritto AmministrativoCodice della strada

La p.a. ha la sua class action

eDotto | 15/10/2008 E' stato approvato, dal Governo, un pacchetto di emendamenti al disegno di legge n. 847 contenente norme per l'ottimizzazione della produttività del lavoro pubblico. In particolare, le modifiche riguardano la previsione di una class action nei confronti della pubblica amministrazione. I cittadini e le associazioni dei consumatori potranno attivarsi contro la p.a. per far valere i propri diritti in caso di violazione degli standard qualitativi o degli obblighi inseriti in apposite carte dei...
FiscoDiritto CivileDirittoDiritto Amministrativo

Paga da solo il genitore che iscrive i figli alle private

eDotto | 14/10/2008 Con la sentenza n. 25026 depositata il 10 ottobre scorso, la Corte di cassazione ha spiegato che l'iscrizione ad una scuola privata o ad uno sport deve essere pagata solo dal genitore che l'ha decisa; la responsabilità solidale, infatti, va esclusa salvo che si tratti di esigenze primarie, come possono essere le spese per la salute. Sulla base di tali considerazioni i giudici di legittimità hanno respinto il ricorso presentato da un istituto privato che chiedeva, ad una donna, il pagamento delle...
Diritto CivileDiritto

Difetto di giurisdizione, contestazioni limitate

eDotto | 14/10/2008 Con la sentenza n. 24883 del 9 ottobre, le Sezioni unite della Cassazione hanno fornito una nuova interpretazione della norma che permette di eccepire, anche d'ufficio, il difetto di giurisdizione, in ogni stato e grado del procedimento; secondo i giudici di legittimità l'art. 37 c.p.c. facendo riferimento ad ogni stato del processo, indica che la questione, una volta sollevata deve essere risolta, senza che sia possibile riproporla in continuazione. Inoltre, la questione di giurisdizione che...
Diritto CivileDiritto

Obblighi genitoriali senza sconti

eDotto | 13/10/2008 Con la sentenza n. 38125 del 6 ottobre 2008, la Corte di cassazione ha affermato la colpevolezza penale di un padre che per un anno e mezzo non aveva versato il mantenimento alla figlia, nonostante a questa non fosse mancato nulla in quanto la madre lavorava come dipendente pubblica. Secondo i giudici di legittimità, infatti, in materia di violazione degli obblighi di assistenza familiare, la minore età dei figli, destinatari dei mezzi di sussistenza, “rappresenta in re ipsa una condizione dello...
Diritto PenaleDirittoDiritto Civile

Lo sfratto è valido anche senza la notifica postale

eDotto | 13/10/2008 Il Tribunale di Modena, con una decisione del 1° luglio scorso, è intervenuta in merito al un procedimento per convalida di sfratto, precisando che il nuovo adempimento, introdotto dal Dl 248/2007 all'art. 7 della legge 890/82, in base al quale, quando l'atto non venga consegnato di persona al destinatario, l'agente postale dà notizia a quest'ultimo della notifica a mezzo di raccomandata, non debba essere sommato all'art. 660 c.p.c., che impone all'ufficiale giudiziario, ove si avvalga del...
Diritto CivileDiritto

Lo spettro dei pignoramenti

eDotto | 13/10/2008 Il ministero della Giustizia ha reso noto che, nei primi sei mesi del 2008, è cresciuto notevolmente il numero delle procedure esecutive iscritte presso i tribunali. In media quasi il 17% in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Percentuale che riguarda, nell'80-90% dei casi, azioni esecutive promosse dalla banche contro i titolari di mutuo inadempienti. E questo, nonostante la predisposizione di strumenti di salvataggio per le famiglie in difficoltà, come l'accordo per la...
Diritto CivileDiritto

Il figlio maggiorenne non raggiunge la famiglia

eDotto | 13/10/2008 Sono in arrivo nuove regole in ordine ai ricongiungimenti familiari degli immigrati extracomunitari. A seguito della sentenza di Cassazione n. 8582 del 3 aprile è stata riconosciuta la possibilità di ottenere il ricongiungimento per le persone che hanno raggiunto una stabilità nel nostro paese, stabilità  espressamente riconosciuta per chi è in possesso di un permesso di soggiorno di durata indeterminata o di almeno un anno, rinnovabile; e ciò, sempre che si dimostri di avere un reddito...
Diritto CivileDirittoDiritto AmministrativoDiritto Internazionale

L'omessa diagnosi di un male incurabile è comunque danno

eDotto | 13/10/2008 Con una sentenza di quest'anno, la n. 23846, la Corte di cassazione ha spiegato come l'omissione della diagnosi di un processo morboso terminale, sul quale sia possibile intervenire solo con un intervento palliativo, determinando un ritardo alla possibilità di eseguire tale intervento, cagiona al paziente un danno alla persona per il fatto che non fruendo dell'intervento ha sopportato le conseguenze ed il dolore del processo morboso e perso la chance di conservare, durante quel decorso, una...
Diritto CivileDiritto

Fallimenti, Irap e Ici privilegiate

eDotto | 11/10/2008 Il Tribunale di Milano, sezione fallimentare, ha fornito, attraverso una serie di sentenze, alcuni chiarimenti a proposito della natura di alcuni crediti. Con la decisione n. 8115 del 2008 si è occupato di un credito Irap di una società concessionaria, riconoscendo la natura privilegiata dello stesso ai sensi dell'art. 2742 c.c. ed ammettendo al privilegio generale anche i crediti dello Stato derivanti da Irpef, Irpeg, Ilor, iscritti nei ruoli resi esecutivi nell'anno in cui il concessionario...
Diritto CivileDirittoFunzioni giudiziarieDiritto fallimentare