Lavoro subordinato

Apprendistato con interpelli su misura

eDotto | 16/07/2005 Il Ministero del Lavoro - circolare n. 30 del 15.7.2005 - fornisce chiarimenti sul contratto di apprendistato professionalizzante: sul soggetto incaricato a regolamentare la formazione dell'apprendista in attesa delle disposizioni regionali, la circolare ha stabilito che il regime transitorio previsto dall'articolo 49, comma 5-bis, del dlgs n. 276/2003, è operativo per i contratti collettivi nazionali di lavoro (CCNL) che abbiano determinato, direttamente o indirettamente, gli elementi minimi di...
LavoroLavoro subordinato


Il contratto guida l'apprendista

eDotto | 15/07/2005 Ieri sera, il ministro del Welfare, Roberto Maroni, ha firmato una seconda circolare interpretativa sul contratto di apprendistato, che, venuto meno il contratto di formazione e lavoro, è oggi una delle tipologie contrattuali su cui le imprese puntano maggiormente per cogliere le opportunità offerte dal mercato del lavoro, come riformato dalla legge Biagi, nel reperimento dei lavoratori.
Lavoro subordinatoLavoro

Apprendisti a misura di ente

eDotto | 12/07/2005 Il Disegno di legge sulla competitività affida alle strutture bilaterali (con eventuale assistenza dell'Isfol) i profili formativi dell'apprendistato professionalizzante (articolo 49 del dlgs n. 276/2003), nell'attesa delle disposizioni regionali in materia.
LavoroLavoro subordinato

Appalto, conta il rischio d'impresa

eDotto | 11/07/2005 Nell'articolo si esaminano le principali differenze fra il contratto di somministrazione di manodopera ed il contratto di appalto.   Con il contratto di appalto, un soggetto (l'appaltatore) si obbliga ad eseguire un'opera o un servizio per un altro soggetto (il committente), verso corrispettivo o con organizzazione di propri mezzi o, ancora, a proprio rischio.   Il contratto di somministrazione viene, invece, stipulato fra un soggetto intermediario autorizzato (il somministratore) ed un...
LavoroLavoro subordinato

"Vecchio" apprendistato alla ricerca di chiarimenti

eDotto | 06/07/2005 Il ministero del Lavoro (circolare n. 64 del 21.6.2001) ha effettuato a suo tempo alcune precisazioni sulla disciplina dell'apprendistato precedente alla Legge Biagi, che prevede che il limite di età per l'asunzione con contratto di apprendistato venga elevato a non più di 26 anni per i datori di lavoro localizzati nelle aree obiettivo 1 e 2 del regolamento Cee 2081/93 del 20.7.1993. Questa norma, come chiarisce per l'appunto il Ministero, va interpretata nel senso che le aree dell'obiettivo 2...
LavoroLavoro subordinato

Distacco contro Cig e licenziamenti

eDotto | 04/07/2005 La circolare del ministero del Welfare n. 28 del 24.6.2005 chiarisce la legittimità, soprattutto in imprese appartenenti allo stesso gruppo, di ricorrere al distacco di personale se si verificano situazioni di crisi aziendale.
Lavoro subordinatoLavoro

Nuova risorsa contro le crisi temporanee

eDotto | 25/06/2005 La circolare del ministero del Lavoro e delle Politiche sociali n. 28/2005 interviene sulla legittimità del ricorso al distacco di personale prevista dall'articolo 30 del decreto legislativo n. 276/2003 (riforma Biagi) in alternativa alla Cassa integrazione per contrazione dell'attività produttiva.
Lavoro subordinatoLavoro

Assegno familiare al coniuge: l'istanza diventa a più vie

eDotto | 17/06/2005 La circolare Inps n. 77 di ieri, 16.6.2005, afferma che il coniuge dell'avente diritto all'assegno per il nucleo familiare (Anf) che intenda ottenere il pagamento previsto dalla legge n. 311/04 (Finanziaria per il 2005) è tenuto ad inoltrare apposita domanda, formulata nel modello Anf/dip presentato da marito o moglie al proprio datore di lavoro. Nel caso di pagamento diretto, nel senso che non è il datore di lavoro a corrispondere l'Anf per conto dell'Inps, la domanda andrà presentata...
LavoroLavoro subordinato

Sostegno rapido per il coniuge

eDotto | 15/06/2005 L'assegno per il nucleo familiare (Anf) al coniuge del dipendente - articolo 1, comma 559, legge n. 311/2004 e relativo decreto attuativo 4 aprile 2005 - comporta per il datore di lavoro l'obbligo di corrispondere l'ammontare dell'assegno secondo le modalità indicate dal coniuge beneficiario. Il diritto del richiedente l'assegno di riceverlo decorre dal primo assegno utile successivo alla ricezione della richiesta da parte del datore di lavoro. La richiesta andrà formulata o direttamente nel...
LavoroLavoro subordinato