redattore profile

Raffaele Pellino

Raffaele Pellino appassionato del diritto tributario collabora ormai da diversi anni con alcune note case editrici per la pubblicazione di articoli e monografie in materia contabile e fiscale.

Of counsel dello studio legale-tributario Melillo &Partners di Milano, partner dello studio Associato AS di Modena e Tax advisor della società Sixtema Spa (gruppo Tinexta) si occupa prevalentemente di pianificazione fiscale, bilancio, imposte dirette e contenzioso tributario.

Svolge l’attività di relatore in convegni per professionisti e aziende sulle principali tematiche fiscali.


Nuova Sabatini: novità per le domande 2024

Per l'agevolazione Nuova Sabatini, per investimenti diretti ad acquistare o acquisire in leasing macchinari, attrezzature, impianti, beni strumentali ad uso produttivo e hardware, va fatta attenzione ai termini per eseguire l'investimento.


Bonus innovazione e design, dal 2024 aliquote dimezzate

Per il credito d'imposta per investimenti in attività di innovazione tecnologica e design si riduce al 5%, rispetto al periodo precedente, la misura fruibile. Resta ferma al 10% l’aliquota per le attività di ricerca e sviluppo.


Dal fisco le istruzioni per l’Irpef 2024

Il D.lgs. n. 216/2023 introduce rilevanti novità in materia di IRPEF, con effetti solo per il periodo d’imposta 2024. E’ innalzata di 75 euro, da 1.880 a 1.955 euro, la detrazione per i titolari di redditi di lavoro dipendente e per taluni redditi assimilati a condizione che il reddito complessivo non superi 15.000 euro.


Investimenti in beni strumentali: bonus “industria 4.0” per il 2024

Per il 2024, il credito d'imposta per gli investimenti in beni strumentali nuovi spetta esclusivamente ai beni materiali ed immateriali "4.0". L'agevolazione è riconosciuta nella misura del 20% per i beni materiali, ed è ridotta al 15% per i beni immateriali.


Ecobonus, nuova chance per l’acquisto di veicoli non inquinanti

Dal 23 gennaio 2024 è possibile inserire sulla piattaforma Ecobonus le prenotazioni per i contributi per l'acquisto di veicoli non inquinanti di categoria M1 (autoveicoli), L1e - L7e (motocicli e ciclomotori) e N1 e N2 (veicoli commerciali), annualità 2024.