Diritto Civile

La casa familiare “segue” la prole

eDotto | 29/09/2008 Con sentenza n. 22394/08, la Corte di cassazione ha ribadito che, in caso di separazione personale dei coniugi, l'immobile in comproprietà va sempre assegnato al coniuge affidatario dei figli, minorenni o maggiorenni ma economicamente non autosufficienti, e ciò a prescindere dall'addebito della separazione. Sulla scorta di tale principio è stato accolto il ricorso presentato da una donna, affidataria dei figli minori, contro la decisione dei giudici di appello che, in considerazione...
Diritto CivileDiritto

Il forellino nel tubo non è un “difetto”

eDotto | 29/09/2008 La Corte d'appello di Catania, con sentenza n. 724 del 29 maggio scorso, ha giudicato in materia di responsabilità ex art. 1669 c.c. precisando come la stessa presupponga una insufficienza strutturale dell'impianto o dell'opera realizzata tale da minarne l'intrinseca funzionalità. Conseguentemente, un piccolo foro ad una ramificazione di un impianto idrico non può essere ricondotto nella fattispecie in esame, stante l'esiguità del difetto prodotto (macchie di umidità) e l'oggettiva impossibilità...
Diritto CivileDiritto

Inerzia nella vigilanza: condannata la Consob

eDotto | 29/09/2008 Il Tribunale civile di Milano, con sentenza del 31 luglio scorso, si è pronunciata nella vicenda dei titoli Freedomland, condannando la Consob, in solido con Banca Leonardo, Deloitte & Touche e Virgilio Degiovanni, al risarcimento di 1.770 risparmiatori per le perdite da questi subite. I giudici milanesi, nel precisare che il controllo della Consob è sia un controllo estrinseco di completezza del prospetto informativo rispetto agli schemi regolamentari, sia un controllo di coerenza, non...
Diritto CivileDiritto

Lodo Alfano rinviato alla Consulta

eDotto | 27/09/2008 La prima sezione del Tribunale di Milano ha rinviato all'esame della Consulta la verifica della costituzionalità delle previsioni contenute nel Lodo Alfano, sospendendo il processo sui presunti fondi neri di Mediaset in cui il Premier, Silvio Berlusconi, è imputato per frode fiscale. Secondo i giudici di merito, lo scudo previsto dal provvedimento per le alte cariche dello Stato non può essere approvato con una legge ordinaria, risultando irrilevante l'avvenuta promulgazione della norma.
Diritto CivileDirittoDiritto Penale

Assegno al figlio che si licenzia

eDotto | 26/09/2008 La Cassazione, con decisione n. 24018 depositata il 24 settembre scorso, ha riconosciuto il dovere di mantenimento di un padre nei confronti del figlio ventenne che, dopo diversi anni da operaio, aveva lasciato il lavoro per dedicarsi a divenire parrucchiere, occupazione questa a lui più consona. Il padre, divorziato e con nuova famiglia, si era opposto, con ricorso innanzi alla Suprema Corte, alla decisione con cui i giudici di merito gli avevano imposto il pagamento di un assegno mensile che...
Diritto CivileDiritto

Allargato il processo con l'istruttoria sommaria

eDotto | 26/09/2008 Mercoledì prossimo sarà votato alla Camera il disegno di legge 1441 bis su semplificazione e competitività per la riforma del processo civile, riforma che il ministro della Giustizia, Angelino Alfano si augura possa entrare in vigore a partire dal 2009. Oltre all'estensione della competenza del giudice di pace, l'istituzione del processo sommario di cognizione e la possibilità di sentenze con motivazioni sommarie (vedi Punto e Lex del 25 settembre 2008, ndr), ulteriori novità, introdotte con un...
Diritto CivileDiritto

Processi veloci senza eccezioni

eDotto | 25/09/2008 Il disegno di legge 1441 bis sulla semplificazione e competitività dei processi civili, come emendato dalla Commissione Affari costituzionali-Giustizia, verrà oggi discusso in aula e sarà sottoposta al voto a partire da martedì. Le novità contenute nel testo prevedono, in primo luogo, un processo sommario di cognizione, con meno garanzie formali ma teso ad arrivare più in fretta alla decisione finale. Sarà il giudice a decidere, con ordinanza, il tipo di istruttoria da fare. Nella versione...
Diritto CivileDiritto

Il diritto privato Ue fa proseliti

eDotto | 25/09/2008 Si è svolto ieri, a Roma, un seminario internazionale, organizzato dal Cnf insieme alla Scuola superiore dell'avvocatura, che ha coinvolto giuristi ed avvocati di tutta Europa sullo studio di un progetto comune di riferimento per il diritto privato europeo (Dcfr). La prima bozza di testo sarà consegnata alla Commissione Ue entro dicembre. Il Parlamento europeo ha auspicato che il Dcfr possa divenire uno strumento facoltativo nel diritto contrattuale europeo. Tale obiettivo, tuttavia, sembra di...
Diritto InternazionaleDirittoDiritto Civile

Cognome materno alla valutazione delle Sezioni unite

eDotto | 24/09/2008 Con l'ordinanza n. 23934/2008, la prima sezione civile della Cassazione ha rinviato al primo presidente, per la valutazione di un'eventuale rimessione alle Sezioni unite, l'esame di una questione concernente l'attribuzione del cognome materno ai figli legittimi, nell'accordo dei genitori. Mentre i giudici di merito - Tribunale di Milano e Corte di appello - avevano rigettato l'istanza di una coppia di genitori milanesi che, da anni, si batteva per far registrare all'anagrafe i figli col cognome...
Diritto CivileDiritto

Battuta d'arresto per la revisione della class action

eDotto | 24/09/2008 Il Governo ha dato lo stop ai due emendamenti che avrebbero dovuto ridefinire la fisionomia dell'azione collettiva con la previsione della class action anche nei confronti dei gestori di pubblici servizi e l'irretroattività dell'istituto nel settore privato. L'Esecutivo si è dunque preso una pausa di riflessione a riguardo, pausa che potrebbe determinare lo slittamento dell'entrata in vigore della class action, ora fissata al 1° gennaio 2009. Sul collegato Giustizia, nel frattempo, è stata...
Diritto CivileDiritto