Ravvedimento

Comunicazioni trimestrali Iva con ravvedimento operoso

29/07/2017

La regolarizzazione delle violazioni sui nuovi adempimenti telematici relativi a fatture e liquidazioni periodiche può passare dal ravvedimento operoso. Questo è l'argomento della risoluzione n. 104 del 28 luglio 2017 dell’Agenzia delle Entrate, ricca di esempi e tabelle chiarificatrici. Con il...

FiscoRavvedimento

Compliance per cedolare secca e redditi di partecipazione

15/05/2017

“A tutta compliance” potrebbe essere il motto dell’agenzia delle Entrate per l'anno 2017. E’, infatti, con provvedimento prot. 91828 del 12 maggio 2017 che il direttore dell'Agenzia delle Entrate, Rossella Orlandi, ha disposto nuovi invii di lettere ai contribuenti per invitarli ad adempiere ad...

FiscoRavvedimento

Dichiarazione Iva omessa o con solo VA Adempimento spontaneo

04/05/2017

L’Agenzia delle Entrate, ottemperando alla disposizione della legge 190/2014, mette a disposizione dei contribuenti e della GdF i dati relativi alle dichiarazioni Iva 2017 (anno d’imposta 2016) dei soggetti che, secondo le informazioni presenti in Anagrafe tributaria, potrebbero aver: omesso la...

FiscoRavvedimento

Ravvedimento operoso per l'F24 a saldo zero

21/03/2017

L'Agenzia delle Entrate fornisce indicazioni sul ravvedimento operoso (art. 13 del Dlgs n. 472/1997) per i contribuenti che vogliono regolarizzare l'omessa o ritardata presentazione del modello F24 a saldo zero: “è possibile regolarizzare la violazione commessa mediante l’istituto del ravvedimento...

FiscoRavvedimento

Spesometro Alert in Pec e cassetto fiscale

16/12/2016

Ai soggetti passivi Iva - Imprese e professionisti - che hanno dichiarato un volume d’affari non allineato con i dati comunicati dai loro clienti in base allo spesometro (articolo 21, Dl 78/2010) arrivano, tramite pec e nel cassetto fiscale, gli alert che consentono di rimediare con il...

FiscoRavvedimento

Ravvedimento operoso: ulteriori chiarimenti dell’Agenzia

20/10/2016

Con il ravvedimento operoso il contribuente ha la possibilità di rimediare spontaneamente alle violazioni tributarie beneficiando a determinate condizioni della riduzione delle sanzioni. Il ravvedimento è stato profondamente innovato dalla Legge di Stabilità 2015, che ha cercato di semplificare il rapporto tra l'Amministrazione finanziaria e il contribuente favorendo inoltre la “compliance fiscale”.

Le disposizioni introdotte vogliono incoraggiare l’assolvimento spontaneo degli obblighi tributari in base ai quali l’Agenzia delle Entrate con l’utilizzo delle nuove tecnologie telematiche, mette a disposizione dei contribuenti gli elementi e le informazioni di cui è in possesso e che riguardano possibili anomalie dichiarative. Il tutto per stimolare l’adempimento degli obblighi tributari e favorire l’emersione spontanea delle basi imponibili.

FiscoRavvedimento