Ravvedimento

La remissione in bonis, i chiarimenti delle Entrate

Cristina Ricciolini | 29/09/2012 Con la circolare n. 38, del 28 settembre 2012, l'Agenzia delle entrate fornisce i primi chiarimenti sulla particolare forma di ravvedimento operoso chiamata remissione in bonis, introdotto dall'art. 2 del decreto legge n. 16, del 2 marzo 2012, con l'intento di consentire al contribuente in possesso dei requisiti sostanziali richiesti dalla norma di fruire di benefici fiscali o di regimi opzionali anche a fronte di “mere dimenticanze relative a comunicazioni ovvero, in generale, ad adempimenti...
RavvedimentoFisco

Nullo il ravvedimento se ci sono errori nei calcoli

Cristina Ricciolini | 21/08/2012 Anche per pochi euro in meno di interessi o sanzioni versati, il ravvedimento operoso Iva è nullo e si devono pagare le sanzioni intere (nella misura del 30%) e gli interessi dovuti. E' quanto stabilito dalla Corte di Cassazione con la sentenza n. 14298, depositata l'8 agosto 2012. Secondo i giudici non opera il principio di buona fede fra amministrazione finanziaria e cittadino stabilito dallo Statuto del contribuente, come invocato dal contribuente, e si ha il perfezionamento del...
RavvedimentoFisco

Ravvedimento breve con acconto

Gioia Lupoi | 23/07/2012 Con la sentenza 59/13/12, depositata il 25 maggio 2012 dalla Ctr Lombardia, i giudici stabiliscono che non deve essere invalidato il diritto alle sanzioni ridotte del ravvedimento operoso breve, se nel termine dei 30 giorni dalla scadenza del pagamento viene versato, assieme all’importo delle sanzioni ridotte, solo parte del tributo dovuto, che comunque è versato per intero entro il termine del ravvedimento lungo. In sintesi, restano dovute le sanzioni in misura ridotta anche se il...
RavvedimentoFisco

Ritardatari dell’Imu con salvaguardia

Gioia Lupoi | 29/06/2012 Entro il 2 luglio 2012 è possibile sanare il mancato primo appuntamento con l’Imu pagando lo 0,2% di sanzioni al giorno, più gli interessi del 2,5% annuo, versati unitamente all'imposta dovuta in ragione della quota spettante a Comune e Stato. Lo prevede il ravvedimento sprint (dal 1° al 14° giorno dopo il termine ordinario), che commina sanzioni e interessi minimi. Successivamente si potrà approfittare: del ravvedimento breve o mensile, dal quindicesimo giorno fino al trentesimo giorno...
RavvedimentoFiscoICI/IMUTributi locali

Per l'Imu non versata c'è la strada del ravvedimento

Cinzia Pichirallo | 19/06/2012 Il primo appuntamento con la nuova imposta municipale sugli immobili (Imu) è ormai accantonato; i prossimi round sono fissati per settembre – per i possessori della prima casa che hanno scelto le 3 rate – e per dicembre – per il pagamento del saldo. Se l'acconto versato è errato nella determinazione, l'Amministrazione finanziaria non applicherà sanzioni o interessi. Per coloro che non hanno adempiuto al versamento entro il 18 giugno, possono accedere al ravvedimento operoso nelle sue...
ICI/IMUTributi localiFiscoRavvedimento

In ritardo con lo spesometro? C'è il ravvedimento

Cristina Ricciolini | 10/05/2012 Previsto il ravvedimento per lo spesometro inviato oltre il termine del 30 aprile 2012, secondo quanto riportato dalla circolare dell'Agenzia delle entrate n. 24/E, del 30 maggio 2011, nell'ultimo comma del quinto paragrafo, dove si specifica che “Scaduto il suddetto termine, si rende applicabile, qualora sussistano le condizioni previste dall’articolo 13 del decreto legislativo 18 dicembre 1997, n. 472, l’istituto del ravvedimento operoso”. Fino al 30 maggio 2012 sarà, quindi, possibile...
RavvedimentoFisco

Ok al perfezionamento del ravvedimento se è inequivoca la volontà del contribuente

Eleonora Pergolari | 23/04/2012 Con la sentenza n. 8/01/12 del 2012, la Commissione tributaria regionale della Lombardia ha respinto l’appello avanzato dall’Agenzia delle entrate avverso la decisione con cui i giudici di primo grado avevano confermato l’operatività di un ravvedimento operoso a cui un contribuente era ricorso per regolarizzare la propria posizione debitoria con il Fisco relativamente ad alcuni acconti Ires e Irap. Secondo l’Amministrazione finanziaria, l’istituto premiale non poteva dirsi perfezionato in...
RavvedimentoFisco

I codici per ravvedersi in caso di tardivo pagamento delle rate

Cristina Ricciolini | 31/12/2011 L'Agenzia delle entrate, con la risoluzione n. 132 del 29 dicembre 2011, istituisce i codici tributo per il versamento, tramite modello F24, di interessi e sanzioni dovuti a seguito dei controlli automatici della liquidazione delle imposte sui redditi soggetti a tassazione separata e dei controlli formali. I nuovi codici seguono le modifiche apportate dalla Legge n. 214, del 22 dicembre 2011, le quali - introducendo il comma 4 bis all'articolo 3-bis del decreto legislativo n. 462 del 18...
RavvedimentoFiscoCodici tributoRiscossione

Ravvedimento breve e sprint entro il 30 dicembre

Cristina Ricciolini | 28/12/2011 Si avvicina il 30 dicembre 2011, giorno entro il quale i contribuenti potranno sanare gli omessi o ritardati pagamenti delle imposte che erano in scadenza tra il 30 novembre e il 16 dicembre 2011. Con il ravvedimento "breve", entro trenta giorni dal termine di pagamento, si potranno regolarizzare i tributi che erano in scadenza il 30 novembre: acconto delle imposte sui redditi, dell'Irap o della cedolare secca. Il modello da utilizzare è l'F24, la sanzione è del 3%, gli interessi sono...
RavvedimentoFisco

Ultimo giorno per il ravvedimento sprint

Gioia Lupoi | 30/09/2011 Il 30 settembre 2011 rappresenta l’ultimo giorno utile per molti adempimenti. Tra questi si ricorda il ravvedimento “sprint”. Ne possono usufruire i contribuenti che entro il 16 settembre 2011 non hanno effettuato il versamento unitario, tutto o in parte, di imposte e tributi. Se ci si ravvede entro il 30 settembre prossimo la sanzione sarà ridotta, dunque pari allo 0,2% per ciascun giorno di ritardo. L’agevolazione è stata estesa a tutti i contribuenti dal Dl 98/2011. Il 30...
RavvedimentoFisco