Contenzioso tributario

Il giudicato può saltare

eDotto | 08/01/2007 La Cassazione con la sentenza n. 25072 del 2006, ha chiarito che anche il principio di intangibilità del giudicato deve cedere di fronte al venir meno di un debito, perché in nessun caso il terzo può essere assoggettato a esecuzione per un credito dichiarato inesistente. Così, il compratore può impugnare la cartella esattoriale ed eccepire in giudizio l’annullamento dell’avviso di liquidazione Invim ottenuto dal venditore, anche se precedentemente si sia visto respingere il ricorso presentato...
AccertamentoFiscoContenzioso tributario

Dalle Fondazioni dividendi leggeri solo al no profit

eDotto | 06/01/2007 Le sezioni Unite civili della Cassazione – sentenza n. 27619 – cercano di risolvere un’antica controversia tributaria, non sciogliendo, però, il nodo più intricato, ovvero a quali condizioni una partecipazione bancaria possa considerarsi no profit. Le sezioni Unite civili si allineano ai giudici comunitari, che hanno ritenuto le fondazioni bancarie soggetti qualificabili come “impresa”. Con la conseguenza che gli sgravi di cui hanno beneficiato possono essere considerati aiuti di Stato,...
FiscoContenzioso tributarioAgevolazioni

Il saldo di rata non ferma i condoni

eDotto | 04/01/2007 La Commissione tributaria provinciale di Pavia, con la sentenza n. 222 del 14 novembre 2006 (depositata il 19 dicembre 2006), intervenendo nel caso di un ricorso di un contribuente che si è visto negare la validità della sanatoria presentata secondo l’articolo 9-bis, comma 1, della legge 289/02 (Finanziaria 2003), chiarisce che il condono sui tardivi o omessi versamenti è valido anche se qualche rata successiva alla prima non è stata pagata. Conseguentemente, il versamento effettuato dopo i...
FiscoAccertamentoContenzioso tributario

Cartelle-terremoto, tempo scaduto

eDotto | 02/01/2007 Il Fisco riceve le prime sentenze negative sulle cartelle relative al triennio 1990-1992, notificate nel corso del 2006 ai contribuenti siciliani colpiti dal terremoto del 13 dicembre 1990. Secondo i giudici tributari chiedere i soldi dopo circa 14 anni significa solo perdere del tempo prezioso, dal momento che l’ufficio è “decaduto dal potere di iscrizione a ruolo essendo ampiamente decorsi i termini di legge”. Così si è pronunciata la Ctr di Ragusa, seconda sezione, con la sentenza n....
FiscoContenzioso tributario

Nessun cedimento sulle cause Irap

eDotto | 30/12/2006 In occasione di un incontro all’Agenzia, presso la direzione normativa e contenzioso, sono state tracciate alcune linee guida per il contenzioso da affrontare nel 2007. Tra i punti esaminati l’Irap, sulla quale s’è deciso che gli uffici dell’Agenzia non accetteranno le proposte dei contribuenti volte ad abbandonare il contenzioso, a patto che l’Agenzia non richieda il rimborso delle spese di giudizio. Anche il contenzioso sull’Irap dei “piccoli” (professionisti e lavoratori autonomi) verrà...
Tributi localiFiscoContenzioso tributarioIRAP

Alle Ctp l’autotutela negata

eDotto | 18/12/2006 E’ autonomamente impugnabile dinnanzi al giudice tributario il diniego di autotutela – opposto, nella specie, dal Fisco avverso un’istanza d’annullamento per due cartelle esattoriali scaturenti da due giudicati conclusi con esito sfavorevole al contribuente - ma tale giudice deve pronunciarsi solo sui vizi dell’atto di diniego, non potendo intervenire anche su quelli per i quali il cittadino contribuente ha chiesto all’Amministrazione finanziaria l’annullamento. Questo, in estrema sintesi, il...
FiscoContenzioso tributario

Liti pendenti, sì al credito Iva

eDotto | 11/12/2006 La sentenza n. 82/1/06 della Ctr Puglia chiarisce sotto un profilo nuovo la portata delle disposizioni in materia di definizione del contenzioso pendente, precisandone i limiti e l’autonomia rispetto alle regole sostanziali del rapporto impositivo. Il principio formulato dai giudici è che l’Ufficio non può negare il rimborso dell’Iva a credito, derivante dall’eccedenza d’imposta sugli acquisti rispetto alle vendite, sulla base di un’errata interpretazione delle disposizioni in materia di...
Contenzioso tributarioFiscoIVAImposte indiretteImposte

Più tutele nel processo fiscale

eDotto | 08/12/2006 La Corte dei diritti dell’uomo ha per la prima volta affermato che i principi del giusto processo, tra cui la garanzia del contraddittorio e la ragionevole durata, si applicano anche ai procedimenti tributari. In tal modo, viene superata la posizione della Corte che assegnava questi processi al campo del diritto amministrativo. Mentre, viene riconosciuta la possibilità per il contribuente di utilizzare un ulteriore sistema di controllo sull’operato dell’amministrazione statale. Per la Corte...
Contenzioso tributarioFisco

Rimborso dell’imposta allargato

eDotto | 06/12/2006 La Ctr Lombardia, sez. X, nella sentenza n. 51/2006, ha di fatto sancito gli effetti non perentori (nei limiti però della “ragionevolezza”) della disposizione contenuta nell’articolo 17 del Dpr n. 633/72, in tema di nomina del rappresentante fiscale in Italia da parte di un soggetto non residente. La conclusione a cui è giunto il collegio di appello, confermando la tesi del giudice di primo grado, è che il ritardo nei limiti ragionevoli, rispetto alla fatturazione dell’operazione, con cui un...
FiscoContenzioso tributario

Il Fisco paga la lite “cessata”

eDotto | 20/11/2006 La pronuncia della Cassazione 21380/2006 afferma che l’Ufficio del Fisco può essere condannato al pagamento delle spese di giudizio anche quando gli organi della giustizia tributaria dichiarino estinto il procedimento per cessata materia del contendere: “il giudizio si estingue, in tutto o in parte, nei casi di definizione delle pendenze tributarie previsti dalla legge  e in ogni altro caso di cessazione della materia del contendere”, recita infatti l’articolo 46 del Dlgs 546/92. Sino...
Contenzioso tributarioFisco