Ravvedimento

Unico rincara i versamenti

eDotto | 21/06/2006 Ieri è scaduto il termine per chiudere i conti di Unico 2006 (saldi del 2005 e prima rata di acconto del 2006) senza aumenti. Ora c’è tempo fino al 20 luglio, ma con una maggiorazione dello 0,40%. La stessa maggiorazione è dovuta anche dalle imprese che pagano il diritto annuale alle Camere di commercio dal 21 giugno al 20 luglio, e dai contribuenti che - nello stesso periodo - eseguono il versamento del saldo Iva relativo al 2005 (in questo caso si deve fare un doppio calcolo per determinare...
FiscoRavvedimento

Il ravvedimento si annulla

eDotto | 01/05/2006 La Ctr della Campania, con la sentenza n. 11/12/2006, chiarisce che per ottenere le agevolazioni del ravvedimento operoso è necessario, oltre che regolarizzare il versamento delle imposte non eseguite, anche, nel contempo, pagare gli interessi di mora e le sanzioni ridotte calcolate. La decisione muove dal caso di un contribuente, ricorso in appello dopo una pronuncia negativa in primo grado, che aveva pagato in ritardo di un giorno le ritenute erariali.  
RavvedimentoFisco

Sanzione per un solo giorno di ritardo

eDotto | 30/04/2006 La Ctr del Veneto – sentenza 13 del 12.4.2006 – sostiene che la sanzione per tardivo versamento va applicata anche se il contribuente ha corrisposto l’imposta con un ritardo di un solo giorno. Non può, infatti, trovare applicazione l’articolo 10 dello Statuto del contribuente, invocato nel giudizio, che esclude l’irrogazione delle sanzioni per situazioni diverse rispetto a quelle in cui ritardi o omissioni siano addebitabili al contribuente.
FiscoRavvedimento

Sanzioni piene sui condoni

eDotto | 11/08/2005 La circolare agenziale n. 36 del 9 agosto 2005 ha fornito una serie di chiarimenti sull'opzione del ravvedimento: per i tardivi o gli omessi versamenti dei tributi, sanabili a norma dell'articolo 9-bis della legge n. 289/2002 (Finanziaria per il 2003), se il contribuente non ha corrisposto l'intero tributo non ha diritto a benefici fiscali. Inoltre, il ravvedimento è escluso per chi ha pagato in ritardo i versamenti dovuti per la sanatoria.
RavvedimentoFisco

L'errore si paga in proprio

eDotto | 01/08/2005 Il Legislatore, ridisegnando con il dlgs n. 471/97 il sistema sanzionatorio delle dichiarazioni, ha operato una chiara scelta: ad ogni errore che il contribuente commette, direttamente o tramite intermediario, corrisponde una specifica sanzione. Per i nuovi regimi di tassazione introdotti dal decreto Ires, le sanzioni prevedono, però, regole su misura: trasparenza e consolidato, ad esempio, le cui violazioni relative ad Unico sono regolate da norme ad hoc. Tuttavia, la rettifica dell'Unico a...
RavvedimentoFisco