Diritto Civile

Limiti ampi per l'azione esecutiva

eDotto | 24/09/2005 La corte di Cassazione - sentenza n. 16589 del 5 agosto 2005 - sostiene che il ministero dell'Economia non è tenuto al risarcimento dei danni subiti dal contribuente a seguito dell'espropriazione forzata di un immobile, se l'azione esecutiva è stata dettata dal mancato pagamento di un tributo dovuto in virtù di un accertamento induttivo poi annullato dal giudice tributario.
Diritto CivileDirittoProcedura civile

Riduzione d'ufficio per la clausola penale

eDotto | 15/09/2005 Le Sezioni Unite della Corte di Cassazione - sentenza n. 18128 di ieri, 14 settembre 2005 - hanno deciso che l'importo pattuito per la clausola penale può essere diminuito anche d'ufficio dal giudice. La clausola penale é istituto disciplinato dalla legge, nel quale è lasciato ampio spazio alla libertà delle parti, pur con il limite dell'assoggettamento al potere di controllo del giudice nella fase attuativa dell'accordo, per la verifica della congruità della penale. Il giudice, infatti, può...
Obbligazioni e contrattiDiritto CivileDiritto

Niente riserve esclusive tra rito civile e arbitrato

eDotto | 09/09/2005 Quest'intervento evidenzia come la giurisprudenza e le recenti modifiche di norma abbiano attribuito agli arbitri poteri in precedenza riconosciuti alla sola giurisdizione "imperativa". Sono soprattutto i poteri di rimettere alla Consulta questioni di legittimità costituzionale, intervenire in ambito cautelare e conseguire adeguate forme di assistenza giudiziaria.
Diritto CivileDirittoProcedura civile

Nuovi criteri per le aste dal 1° gennaio

eDotto | 09/09/2005 Il Consiglio nazionale dei ragionieri - circolare n. 11 di ieri, 8 settembre 2005 - esamina le nuove disposizioni del codice di procedura civile che consentono la delega ai professionisti delle operazioni di vendita forzata di beni immobili e di beni mobili registrati. La circolare chiarisce, in particolare, che la nuova disciplina si applica anche ai ragionieri, soffermandosi, successivamente, sulla questione della sua entrata in vigore.
Procedura civileDiritto CivileDiritto

Occasione perduta sull'arbitrato

eDotto | 04/09/2005 L'Autrice si sofferma sulla delega al Governo, disposta dalla legge n. 80/2005 (di conversione del dl competitività), a riformare la disciplina dell'arbitrato entro dicembre 2005, rimuovendo finalmente gli interventi settoriali che si sono susseguiti dall'ultima riforma, avvenuta nel 1994, ad oggi.
Procedura civileDiritto CivileDiritto

Fiduciarie, alt all'ufficiale giudiziario

eDotto | 31/08/2005 Assofiduciaria - comunicazione n. 35/2005 - fornisce una serie di indicazioni sull'obbligo della riservatezza nei casi di procedura di esecuzione forzata: le fiduciarie possono opporre tale obbligo all'ufficiale giudiziario che non sia riuscito ad acquisire informazioni sulla titolarità di beni intestati fiduciariamente tramite accesso alle banche dati pubbliche. 
Procedura civileDiritto CivileDiritto


I ragionieri pronti a gestire le aste

eDotto | 26/07/2005 Una circolare - n. 8 del 20 luglio 2005 - inviata dal presidente del Consiglio nazionale dei ragionieri, William Santorelli, ai Collegi, chiarisce che gli iscritti all'Albo dei ragionieri possono chiedere ai Collegi di competenza di essere inseriti negli elenchi dei professionisti disponibili a provvedere alle vendite, con e senza incanto, di beni mobili ed immobili ai sensi della legge n. 80/2005, che ha convertito il dl sulla competitività.
Diritto CivileDirittoProcedura civile

Il diritto ereditario non può scegliere i capitani d'azienda

eDotto | 25/07/2005 Il principio della tutela assoluta dei legittimari, che ereditano una cospicua quota del patrimonio del de cuius, su cui si fonda il nostro diritto ereditario ha trovato una deroga nelle disposizioni introdotte nel codice civile ad opera del decreto-legge 35/2005 convertito, poiché è stata riconosciuta la tutela della libera circolazione dei beni oggetto di donazione da più di venti anni.
Successioni e donazioniDiritto CivileDiritto

Arbitrati con giudici rafforzati

eDotto | 17/07/2005 La riforma dell'istituto dell'Arbitrato passa attraverso il rafforzamento delle conclusioni e del procedimento all'interno della disciplina del giudizio in Cassazione. Ad esempio, molto spazio è dedicato alla ridefinizione dei poteri degli arbitri, che conteranno su un rapporto più stretto con l'autorità giudiziaria.
Diritto CivileDirittoProcedura civile