Contenzioso





Licenziamento orale, serve provare la volontà del datore

Daniele Bonaddio | 11/07/2019

Tra i licenziamenti ritenuti nulli dalla legge, è possibile annoverare quello intimato in forma orale. Tuttavia, affinché il lavoratore possa impugnare legittimamente il licenziamento, in quanto non scritto, deve provare l'effettiva volontà di recedere da parte del datore di lavoro.

LavoroContenzioso